LO SCRIGNO DI LATTA

        La lampadina pendeva dal soffitto, all’estremità di un mazzetto di fili intrecciati. Una chiazza di luce stava isolata al centro del tavolo, tutt’attorno buio; attorno al tavolo noi, seduti in un rassegnato silenzio. La luce tagliava il volto dell’anziano contadino in segmenti incerti; ferite d’ombra invadevano ogni ruga che solcava il volto, la mano batteva ritmicamente … Continua a leggere

“Napoli dorme e…sogna”

    “Esistono nel cuore luoghi inimmaginabili chiusi da gabbie ferree che rappresentano la nostra paura d’essere felici, ma basta uno sguardo, una carezza o un bacio per aprire le sbarre ad una nuova emozione.” Era tutto buio, lì, alle tredici discese di S. Antonio. Napoli dormiva sotto un cielo di stelle fioche e osservava il golfo nella sua silenziosa … Continua a leggere