Una persona speciale

    Di te ricorderò tante cose. Anche se solo per un piccolo periodo, hai cambiato la mia vita ma soprattutto mi hai resa felice. Mi hai trasmesso la tua voglia di vivere, mi ha donato più di una volta un sorriso quando credevo che fossi rimasta sola al mondo, mi hai aiutata a crescere e a capire dov’è che … Continua a leggere

La stanza

  Ne avevo perso la chiave, o meglio, era da qualche parte nella grande casa. Poi, l’ho trovata ed ho aperto la stanza. Lo sapevo quello che ci trovavo: fantasia e polvere degli anni. Vecchi libri con tecniche sorpassate di cui, all’epoca, conoscevo anche le virgole. Era malinconica Giada quel giorno, per questo era entrata nella stanza della sua adolescenza, … Continua a leggere

Ti guardo dormire

Ti guardo dormire. Nell’ombra ciascuno appare per quello che è: la notte, un corpo stanco che dorme, ignorando che il mondo continua a girare, e il cuore continua a battere, il sangue a pulsare nelle vene. Sogni, forse. Ciascuno sogna, ma chissà come di quei sogni gran parte delle volte non rimane memoria, e allora sì è come se quella … Continua a leggere

Il faro

    C’è molta gente oggi per la strada, sarà l’aria, ormai addolcita da un piacevole tepore primaverile, che invita ad uscire, sarà che con l’ora legale si fa notte più tardi ma noto un inconsueto  movimento lungo la via che solitamente percorro per tornare a casa. Il sole sta calando e quel tramonto tra i palazzi mi porta, inesorabilmente, a … Continua a leggere

Storia dell’ Amore

      Raccontano che un giorno si riunirono in un luogo della Terra tutti i sentimenti e le qualità degli uomini. Quando la NOIA si fu presentata per la terza volta, la PAZZIA come sempre un po’ folle propose:”Giochiamo a nascondino!”. L’ INTERESSE alzò un sopracciglio e la CURIOSITA’ senza potersi contenere chiese: “A nascondino? Di che si tratta?” … Continua a leggere

Il cuore più bello

      C’era una volta un giovane in mezzo a una piazza gremita di persone: diceva di avere il cuore più bello del mondo, o quantomeno della vallata. Tutti quanti glielo ammiravano: era davvero perfetto, senza alcun minimo difetto. Erano tutti concordi nell’ammettere che quello era proprio il cuore più bello che avessero mai visto in vita loro, e … Continua a leggere

La ricerca

Mario sorrideva benevolo, non cercava più attorno, né si fermava però sugli occhi interrogativi di Silvia che invece non smettevano di osservarlo arrangiando un appiglio per meglio assonare le proprie sensazioni incoerenti. Incuriosita e tesa la ragazza notava che l’uomo non finiva mai di parlare, a voce alta per farsi sentire, le raccontava di lui e di amici, di lavoro … Continua a leggere

Come un CONFETTO

    Ottobre era ancora caldo. La pioggia carezzava i muri frizzando l’aria appena appena. Una nebbiolina nascondeva che ora fosse del giorno. I vetri erano appannati dall’interno. La luce filtrava fina fina, attraversava la cortina spessa delle tende e ravvivava il verde dell’organza. Si diffondeva un chiarore a modo di bambagia e, in un certo senso, questo confortava. Era … Continua a leggere

Ultimi Minuti

    Mi appoggio a te. Mi abbracci stretta, il freddo è puro tremito ma la musica sul palco continua a sciogliere la piazza nel delirio. Impazzisce l’anno mentre muore, mentre ci scorrono anche gli ultimi minuti. La festa chiude ed apre un ciclo in cui le note languide del jazz ci guizzano il momento, tra le risate della folla … Continua a leggere